Molti studiosi di Marketing puro sembrano sempre più convinti che i segmenti B to B (Business to Business) e B to C (Business to Consumer) non siano più sufficienti a definire le direzioni del mercato.

Oggi il pubblico è decisamente più eterogeneo rispetto a qualche anno fae le vecchie denominazioni potrebbero portarci fuori strada. Nell’ottica di individuarne di nuove e più funzionali, proviamo ad analizzare il nuovo approccio, denominato H to H (Human to Human).

 

Questa definizione oggi non è ancora diffusissima ma siamo pronti a scommettere che ne sentiremo (e ne sentirete) parlare sempre più spesso nell’immediato futuro. Il termine è stato coniato da Bryan Kramer e le considerazioni che sottende sono estremamente ragionevoli.

Non importa quale linguaggio parliate, quale sia il vostro marchio, o quale sia il messaggio che volete inviare: tutti noi abbiamo bisogno di esprimerci e di ricevere comunicazioni in maniera più umana.

Bryan Kramer

Il concetto di Marketing H to H è estendibile sia alle persone fisiche (professionisti, imprenditori) sia ad Aziende o Società. È possibile considerarlo come l’evoluzione tecnologica del passaparola, un potente strumento che sta guadagnando una credibilità in costante crescita.

  • Vuoi costruire il tuo Personal Brand?
  • Vuoi acquisire nuovi pazienti?
  • Vuoi ampliare la tua rete di contatti?

 

Il Marketing H to H è una delle chiavi per raggiungere i tuoi obiettivi; è la relazione digitaleche viene a crearsi tra le persone nell’epoca del web 2.0, un’epoca sempre più focalizzata su quelli che chiamiamo Big Data.

Per Big Data,in statistica e informatica, intendiamo una raccolta di dati talmente ampia da richiedere tecnologie e metodi analitici specifici per l’estrazione di elementi con valore statistico rilevante.

Questo si traduce, per tutti i poliambulatori, le cliniche e i centri di fisioterapia, nella necessità primaria di ottenere il maggior numero possibile di informazioni sulla buyer-persona(l’individuo-consumatore) di riferimento, al fine di creare un messaggio di Marketing che lo coinvolga e che lo aiuti a scegliere un servizio/trattamento su misura.

La capacità di comunicare in modo estremamente “umano” (ricorda: H to H) deve essere oggi uno dei pilastri fondamentali del piano di Marketing e della Comunicazione Aziendale di ogni imprenditore sanitario. Ed è ancora più importante per tutti quei professionisti (fisioterapisti, odontoiatri, medici) che lavorano a diretto contatto con il paziente: siate “umani” ancor prima che professionisti.

Automatizza il Marketing

Oggi il mondo gira ad una velocità sensibilmente maggiore rispetto ad anche solo pochi anni fa. In quest’ottica è fondamentale capire quali azioni possono essere automatizzate grazie alle nuove risorse offerte dal web e da software specifici. La notevole quantità di tempo guadagnata grazie ai processi di automazioneti consentirà di dedicare molto più tempo alla selezione dei pazienti che possono davvero essere interessati ai tuoi servizi. Di conseguenza sarà più semplice instaurare con questi ultimi delle solide relazioni, umane e professionali.

Per raggiungere l’obiettivo di un rapporto personalizzato ed efficace con il cliente è assolutamente necessario che sia il Marketing che la Comunicazione lavorino camminando di pari passo verso la stessa direzione.

Usa i Social Media per capire

Immagina di poterti trovare all’improvviso catapultato nell’ufficio marketing di una grande multinazionale nei primi anni ottanta. Immagina decine di persone intente ad analizzare tonnellate di fogli di carta per ricavarne le preziose statistiche che determineranno la strategia commerciale dei mesi successivi. Immagina, infine, il tempo, le energie, il denaro necessari per questo tipo di attività.

Oggi, grazie alla struttura dei Social Media, tutto questo può essere fatto da un team notevolmente ristretto di persone in un tempo infinitamente inferiore e, soprattutto, ad un costo neanche lontanamente paragonabile a quello di trent’anni fa.

I network come Facebook, Google o Instagram (solo per citare quelli universalmente conosciuti ed utilizzati) sono la più grande fonte possibile di informazioni precise sul tuo pubblico.
Contengono ogni tipologia di persona e forniscono strumenti potentissimi in grado di intercettare un target in modo chirurgico.
Hai un centro specializzato in Fisioterapia pre-parto a Roma Est? Oggi puoi sapere immediatamente quante donne in dolce attesa stanno cercando un corso o un trattamento pre-parto proprionella zona dove lavori. Superfluo dire quanto un’attenta analisi delle statistiche ottenute grazie ai Social Network possa non solo facilitarti il lavoro di comunicazione, ma possa renderlo estremamente fruttifero.

Parla il linguaggio del tuo cliente

Le informazioni acquisite sui Social Media ti permetteranno inoltre di adottare lo stesso linguaggio del tuo pubblico di riferimento, garantendo una maggiore awareness(la notorietà di un brand presso il pubblico di riferimento) e creando così connessioni e relazioni migliori.
Dimentica il linguaggio specialistico frutto di anni di studio e chiudi il dizionario degli acronimi: i tecnicismi non fanno altro che indurre frustrazione nei tuoi pazienti. Il loro obiettivo è guarire, non conoscere in modo approfondito la scienza.

Non dimenticare che la cura inizia con la comunicazione sanitaria.

Il tuo marketing sanitario deve necessariamente essere immediatamente comprensibile dalle persone non addette ai lavori. Un approccio H to H, in questo senso, risulterà immediatamente vincente.

Contatta COMUNICAZIONE SANITARIA

WhatsApp INVIACI UN MESSAGGIO ORA